Musica Popolare del Sud Italia e World Music internazionale sono il fulcro del ricco programma di concerti del "Caudium - Festival degli Altari" 2014, con una coda di musica classica nel periodo natalizio. Così Montesarchio, l'antica CAUDIUM dei sanniti, riprende la sua antica vocazione di capitale culturale aperta agli scambi ed al cosmopolitismo, come documentato nel superbo Museo Archeologico Nazionale del Sannio in cui si conserva una delle più importanti collezioni di vasi greci al mondo. Il programma musicale del Festival prevede i seguenti concerti, tutti pubblici e gratuiti per il pubblico: 
 
12 luglio 2014
VICTOR WOOTEN
   VICTOR WOOTEN 

Nato in Virginia (USA), venne iniziato precocemente alla musica dalla propria famiglia; all'età di tre anni, Victor formò, con i suoi fratelli, il gruppo "The Wootens". Alla data della sua prima esibizione con i fratelli, Victor aveva solo cinque anni. Sotto l'influenza dello stesso Pastorius e di altri bassisti di calibro, come Stanley Clarke, Wooten ebbe modo di approfondire diverse collaborazioni, prevalentemente nell'ambito del rock, prima di dedicarsi alla carriera solista. Nei suoi dischi, quasi sempre interamente strumentali, la tecnica viene elevata all'ennesima potenza dall'artista. In un contesto che può essere definito sommariamente funky-jazz. 
Wooten cerca l'impatto ritmico, nel contempo concedendosi a virtuosismi. Malgrado l'utilizzo di un'ampia serie di tecniche esecutive, Victor è divenuto famoso per l'aver creato numerose varianti allo slap (Open Hammer Pluck), una particolare tecnica percussiva utilizzata principalmente nella musica fusion.

Il gruppo che si esibirà al Caudium Festival sarà di provenienza dal tour europeo di quest'estate con un line-up che ha il suo nucleo nei "Fratelli Wooten" con Victor al basso e Regi alla chitarra (anche lui musicista di spicco a livello mondiale. In questo tour manca il terzo fratello tastierista Joseph), coadiuvati alle tastiere da Taylor Karlton (famoso pianista Nu Jazz), alla voce solista dalla straordinaria Krystal Petersen ed alla batteria dalle funamboliche evoluzioni e magie ritmiche del grande Derico Watson.

 
05 settembre 2014
 Gianfranco Gallo in
"Sette vizzie napulitane"


   GIANFRANCO GALLO 

Figlio del grande Nunzio Gallo, debutta nel 1981 a teatro con la storica compagnia di Roberto De Simone e poi recita accanto ad attori come Rosalia Maggio, Mario Scarpetta e Carlo Croccolo ricoprendo ruoli da co-protagonista. Dal 1990 al 1995 si afferma nel genere del Teatro Cabaret con alcuni testi da lui scritti che lo portano sugli schermi di RaiDue. Dal 1997 al 2002 recita, scrive e comincia l’attività di regista per il teatro Sannazaro di Napoli. Dal 1998 assume la direzione artistica della compagnia nella sala di via Chiaia e nel 2008/2009 è il direttore artistico del Teatro dei Comici di Roma (ex Rossini). E' autore di 20 commedie e di musical di successo oltre a divenire noto sia in TV che al cinema. Per il grande schermo ha scritto e diretto 3 cortometraggi ed arriva al grande pubblico con la Fiction "Il Clan dei Cammorristi" su Mediaset. L’attore vanta inoltre 5 album di canzoni pubblicati dalla fine degli anni ottanta ad oggi. Nei "Sette vizzie napulitane" saranno ospiti Massimiliano Gallo (anch'egli noto attore TV) e di Gianluca Di Gennaro che cantano e recitano con il supporto di un Quintetto locale che esalta le sfumature partenopee e mediterranee degli arrangiamenti.

 
12 settembre 2014
ASSURD

   ASSURD

nascono nel ’93 e riprendono i canti e le musiche delle tradizioni contadine e popolari del sud Italia avvalendosi delle registrazioni degli studi e delle ricerche della più moderna etnomusicologia. Da queste fonti le Assurd hanno ripreso, tra l’altro, le tammurriate (canti e danze della tradizione campana), le pizziche (legate al fenomeno del tarantismo pugliese), le tarantelle, i canti di protesta legati al mondo del lavoro ed all’emigrazione fino alle serenate. Negli anni il repertorio si è ampliato e arricchito con composizioni originali, fornendo un senso di continuità e costante movimento alla tradizione. Il TRIO delle Assurd è composto da Cristina Vetrone all'organetto ed alla voce e da Enza Prestia e Lorella Monti entrambe alla voce e tammorra/tamburello. 

.
 
13 settembre 2014
MATTANZA

   MATTANZA

Il gruppo nasce per volonta' di Mimmo Martino, cantante e leader del gruppo nonché Artista tra i più originali e straordinari sulla scena italiana, ma la loro esperienza ha radici lontane che raccolgono tutta la storia della Calabria e del Mediterraneo. "Un popolo senza storia e' come un albero senza radici: e' destinato a morire!" Questa e' la frase con cui i Mattanza concludono tutti i loro concerti ed e' la motivazione principale per cui sono impegnati nel portare avanti una ri-valorizzazione della cultura popolare attraverso un linguaggio musicale nuovo ed accessibile, con strumenti prevalentemente acustici. Lo spettacolo proposto e' una riproposizione scenica di un percorso musicale che valorizza pagine di emozionante letteratura popolare calabrese e del Centro-Sud Italia fuse in suggestioni mediterranee intrise di atmosfere e sensazioni il tutto rivisitato in un sound personale dall'intensissimo lirismo.

 
14 settembre 2014
PRATOLA FOLK
   PRATOLA FOLK 

Gruppo fondato nel 1974 a Pratola Serra (AV) per volontà dell'attuale leader Orlando Marano che ha scritto alcune delle pagine più importanti della musica folk dell'intera Campania. Di quella formazione sono ancora presenti Orlando e la seconda voce Gerardo Santoro; oggi la formazione si avvale di nuovi giovani talenti che con lo stesso entusiasmo di una volta profondono passione ed energie nel recupero della loro storia. Grazie al costante lavoro di ricerca ed elaborazione musicale i PRATOLA FOLK possono vantare il più completo repertorio di canti d'amore, di lavoro e di lotta dell'Irpinia accanto ai molti brani originali di Orlando stesso, di cui molti già rappresentano dei classici conosciuti ed interpretati ben oltre la provincia di Avellino. Di quest'anno la pubblicazione del CD "Quaranta sona e canta", che festeggia l'appassionante e lunga attività artistica che testimonia come un faro l'indipendenza dell'identità irpina come cultura autonoma.

 
19 settembre 2014
CONTACUNTI

   CONTACUNTI 

Gruppo emergente che si segnala tra i più rappresentativi della musica popolare italiana dopo la pubblicazione del primo CD “Ballanza”, spicca tra gli Artisti più interessanti nel genere Pizzica/Taranta che impreziosisce il repertorio insieme a Tammurriate, Tarantella Montemaranese e brani originali. L’Ensemble vanta una robusta struttura di 8 Artisti vantando 2 voci di rilievo (la bravissima Carmen Iorio e lo straordinario Alessandro Iarrobino, noto anche come virtuoso di ciaramella e flauto), una ballerina che reinterpreta la danza popolare arricchendola di grazia classica, 2 percussionisti che creano mix di tamburello, tammorra e ritmi del Sud Italia, un bassista che intesse poderose strutture ritmico-armoniche, un chitarrista che infonde passione mediterranea ed una fisarmonicista che sublima la vocazione popolare del gruppo nelle sue rapsodiche escursioni sonore. 

 
20 settembre 2014
ROTUMBE'
   ROTUMBE' 

Storico gruppo cilentano di artisti il cui leader Giancarlo Siano è un qualificato studioso e ricercatore di musica popolare, rappresentano la massima espressione musicale della Tarantella (specialmente quella cilentana), genere per il quale hanno realizzato molti progetti di recupero e divulgazione di cui rimarcano le connotazioni antropologiche tipiche del bacino Mediterraneo. Provenendo da percorsi musicali diversi (dalla musica classica, al pop e al jazz) i Rotumbè propongono Tarantella, Musica Popolare e World Music in un cross-over sfavillante di suoni, ritmi, melodie ed armonie in cui canti della tradizione e d'ispirazione popolare acquistano un suono che diffonde ed amplifica l'eco lontana delle radici culturali di un territorio della Magna Grecia poi crocevia di fondanti civiltà, perle dell'identità mediterranea.

 
...concerto non realizzato...

ORCHESTRA POPOLARE CAMPANA
   ORCHESTRA POPOLARE CAMPANA 

I suoni della tradizione prorompono in modo vitale, allegro e coinvolgente, con un impatto dinamico da Orchestra Sinfonica: dalla passione del M.ro Emilio Di Donato ecco lo spettacolo di canti e danze della prestigiosa Orchestra Popolare Campana, formata da trenta musicisti e cantanti innamorati delle suggestioni della propria terra che propongono le più belle canzoni popolari della Campania e in particolar modo della Terra di Lavoro, una  cultura ed un repertorio ancora vivo ed attuale in una cascata di temi dalla forte suggestione. Tammorre, zampogne, ciaramelle, flauti, clarinetto, chitarre, mandolini, fisarmoniche ed organetto, propongono attraverso le loro voci i canti corali che accompagnavano i momenti essenziali della vita dei nostri avi. Dagli allegri canti di “’nferta” di fine anno alle tarantelle più coinvolgenti, dal Miserere di Sessa Aurunca agli ipnotici canti di lavoro contadini, dai canti goliardici alle ninna nanna, il concerto è un  grande affresco della ricchezza musicale della Campania: questa non è filologia, ma musica viva, bella da ascoltare e da ballare.

  
20 settembre 2014
ZIMBARIA
   ZIMBARIA

Zimbaria è un mix tra la TARANTA più ossessiva, atmosfere celtiche, influssi Sufi Nordafricani e la grande andrenalina del Rock. Il ritmo ipnotico dei tamburelli, l'incredibile virtuosismo vocale e strumentale ed il fascino scenico delle ballerine di Pizzica hanno creato uno standard assoluto che rappresenta oggi la massima espressione del genere TARANTA. Acclamati nelle piu' importanti manifestazioni di musica ethno/world nazionali e internazionali per la loro energia dirompente, gli ZIMBARIA trasmettono un entusiasmo contagioso che in ogni concerto coinvolge e trascina il pubblico in modo fantastico. Assistere a un concerto di ZIMBARIA è infatti un'esperienza che ormai nelle cronache dei giornalisti e dei media viene sempre più spesso paragonata ad un evento simile ai concerti dei grandi Artisti Rock o agli eventi Dance di Trance Music. Dalla perdita del mitico Pino Zimba il gruppo è guidato da Rossano Ruggeri, il quale ha saputo far evolvere la TARANTA su sonorita' World Music internazionale convservando tutto il fascino della passione salentina e la misteriosa e potente forza rigeneratrice della PIZZICA. L'ultimo CD del gruppo, "Pathos taranta", è stato presente sulle radio europee al punto che molti artisti di diversi nazioni hanno remixato o riarrangiato i loro brani fino al rinomati Quartetto d'Archi americano "Apollo Chamber Players".

 
21 settembre 2014
PASSIONE TARANTA
   PASSIONE TARANTA 

PASSIONE TARANTA è un gruppo salentino di Pizzica/Taranta formato da 4 giovani e talentuose ragazze che incarnano l’anima più passionale e mediterranea del Salento. La band è nata nella primavera del 2013 e ha immediatamente avuto un grande consenso di critica internazionale partecipando nell’agosto 2013 all’URKULT Festival  in Svezia. Il concerto propone sia canzoni tradizionali salentine che originali, tutte suonate dal vivo con strumenti acustici che si innestano su basi contenenti sequenze registrate di basso elettrico, percussioni etniche e raffinate strumentazioni evocative di sonorità ed atmosfere mediterraneee. Il risultato è entusiasmante: PASSIONE TARANTA porta tutto il grande impatto emotivo e sonoro di un gruppo di Pizzica/Taranta che viene impreziosito da un poderoso ed innovativo sound in stile Pop, in un mix di assoluto livello e spessore artistico mai realizzato prima in tutta la storia della World Music italiana. 

 
21 settembre 2014
WORLD MUSIC ENSEMBLE


   WORLD MUSIC ENSEMBLE

Ensemble internazionale formato dai docenti dei workshops del "CAUDIUM Festival" (nonché dallo stesso Direttore Artistico) più alcuni musicisti italiani di rilievo, ha visto la sua nascita a Varsavia nell'ottobre del 2013 per volontà di Maria Pomianowska (Direttore del prestigioso "Warszawa Cross-Culture Festival"). 

MARIA POMIANOWSKA 
(Polonia, violoncello popolare e canto)
DIMA GORELIK 
(Israele, canto ebraico/yiddish e chitarra)
IAN SMITH
(Inghilterra, organetto)
ELLIKA FRISELL 
(Svezia, violino popolare)
JOHN JOE KELLY
(Irlanda, bodran)
CANIO ROSARIO MAFFUCCI
(Campania, pianoforte)
ERASMO PETRINGA
(Campania, violoncello e basso) 
GIUSEPPE MOFFA
(Molise, cornamusa e chitarra)
SIMONE LONGO
(Puglia, tamburello salentino)
ROSSANO RUGGERI
(Puglia, chitarra e tres)
STEFANIA DELLA BONA
(Puglia, ballo della Pizzica)

Artisti che non si è riusciti a portare 
SOFIEN ZAIDI
(Tunisia, canto arabo/sufi, oud)
CARMELO SALEMI
(Sicilia, flauto di canna)

 
14 dicembre 2014
TAKKIN QUINTET

 
   TAKKIN QUINTET- Quartetto d'Archi e
                                     Fisarmonica

Musiche di Astor Piazzolla
Il Takkin Quintet è un ensemble di giovani musicisti che si segnala per la fitta attività dei suoi elementi sul territorio regionale, sia concertistica che didattica, e che oggi rappresenta un meritevole esempio di come la cultura di matrice classica possa essere viva ed ancora un riferimento importante nella formazione culturale dell’individuo. Il TAKKIN Quartet, qui supportato dalla fisarmonica, esegue un repertorio di musiche argentine del celebre Astor Piazzolla puntando su arrangiamenti raffinati che ne mettano in luce la valenza colta. E’ un modo per offrire con musiche vicine alla sensibilità moderna tutta la bellezza della musica acustica e degli archi in particolare, esaltandone l’uso secondo le modalità con cui sono stati impiegati dai grandi compositori classici e quindi saldando quella cesura che molte volte, data la scelta del repertorio, impedisce anche ai più giovani di avvicinarsi all’incanto acustico della tradizione musicale colta. 

 
...concerto non realizzato...
 

WERONICA CHODAKOWSKA
   WERONIKA CHODAKOWSKA 

Recital pianistico
Weronika Chodakowska ha iniziato a studiare ad 11 anni a Varsavia con la pianista Tatiana Stepniak ottenendo subito strepitosi successi ai primi concorsi a cui ha partecipato, tra cui i 1° Premi al "Dame Ruth Raithlon" ed al "Duettino". Ha poi proseguito gli studi con Pawel Skrzypek alla Scuola Statale di Musica "Frederick Chopin" ottenendo i primi successi internazionali tra i quali il 3° Premio al Concorso Pianistico della Slesia di Zabrze (aprile 2009), il 1° Premio al Concorso Pianistico Occidentale di Szczecin (aprile 2009), il 3° Premio al Concorso "Per aspera ad astra" di Kielce (maggio 2009) e il Premio d'Onore al Concorso "Karol Szymanowski in Memoriam" di Varsavia (dicembre 2009). Dopo altri innumerevoli successi è giunto il prestigioso 1° Premio al Concorso "Juliusz Zarebski" di Izabelin nel maggio 2012. Si è nel frattempo perfezionata sia in Polonia che all'estero con importantissimi pianisti come Vladimir Krainev, Ramiro Sanjines, Konstantin Lifschitz, Graham Scott, Czesław Stańczyk and Vitali Berzon. Ha iniziato brillantemente la sua carriera solistica suonando regolarmente per la Radio Polacca, all'Università Chopin ed al Castello Reale di Varsavia e dal suo debutto negli USA nel 2008 suona spesso anche in Germania e Svizzera oltre a collaborare stabilmente con le Orchestre Filarmoniche  di Kielce e Szczecin e con i più eminenti Direttori d'Orchestra polacchi come Andrzej Afeltowicz, Sławomir Wróblewski, Jacek Kraszewski, Paweł Osuchowski and Jerzy Salwarowski. 

 
21 dicembre 2014
PAOLA VELLA


 
   PAOLA VELLA  

Recital di canzoni classiche napoletane.

 
23 dicembre 2014
SIMPLY SINGERS CHOIR
   SIMPLY SINGERS CHOIR

E' il coro gospel nato a Telese Terme (BN) nel 2004 guidato dal M° Vincenzo Palma. Nei loro spettacoli propongono dallo spiritual al Gospel tradizionale, fino al musical e al jazz. Hanno ricevuto diversi riconoscimenti tra cui il Primo premio al Concorso per gruppi emergenti Pratilò 4 (Foiano di  Valfortore, 2008), Premio originalità al Mayfest, Premio “Don Rua” (Caserta, 2009), Premio della critica al concorso CammINNO giovani con il brano inedito "Let's Walk Togheter", scritto dal maestro Graziano Leserri, direttore dei Wake Up Gospel Project. Tra i workshop e rassegne musicali partecipano tra l’altro a: Afragospel Workshop 2010 guidati da CHERYL PORTER, Gospel Collection 2010 e 2011, Salerno Festival 2012, Gospel Connection 2012 sotto la guida di CLIVE BROWN, Pastor KEITH MONCRIEF, Pastor RONALD IXAAC HUBBARD, RODNEY HUBBARD, DEREQUE WITHOURS. Nel 2011 intraprendono la fortunata collaborazione con gli artisti dell'associazione culturale GardArt di Desenzano del Garda portando in scena il recital “Ad ali spiegate”. Nel 2011 organizzano la prima rassegna gospel nel Sannio, il “Sannio Gospel Fest” ospitando alcuni dei più importanti cori gospel campani, nel 2012 portano nelle scuole il progetto GospeLAB: studenti a tu per tu con il gospel.

 
03 gennaio 2015
INTRAT ORCHESTRA


 
   INTRAT ORCHESTRA  

Musiche di celebri colonne sonore da film
Con questo concerto si vuole dare risalto alle espressioni musicali contemporanee che rappresentano presso il grande pubblico l’eredità musicale lasciata dai grandi compositori del passato e che oggi trovano la loro punta di diamante nella produzione di colonne sonore per il cinema. L’Ensemble d’archi INTRAT svolge da sempre un accurato e raffinato lavoro di arrangiamenti orchestrali selezionando i capolavori del genere che passando per gli italiani Morricone, Piovani e Bacalov arrivano fino alle celebri musiche dei maestri delle colonne sonore americane come Bernard Herrmann e John Williams. La vitalità, la bellezza e l'attualità degli strumenti della traduzione classica come gli archi sono ancora oggi il veicolo privilegiato di fruizione da parte del pubblico delle espressioni musicali più colte. Dopo Piazzolla e la Musica Gospel le colonne sonore sono il sigillo di una scelta artistica in cui il patrimonio architettonico dell’Ex Convento delle Clarisse esprime la sua poliedricità ed ecletticità nel diventare sede privilegiata di incontri culturali di eccellenza e rivolti alla modernità della musica. 

 
04 gennaio 2015
"Pierino e il lupo" di S.Prokofiev


   "PIERINO E IL LUPO"  

Favola musicale di Sergej Prokofiev - narrazione di   Arturo Sepe e musicisti dell' INTRAT Ensemble.
Arturo Sepe, tra i giovani più promettenti del teatro e della recitazione, in un felice sodalizio artistico con L'INTRAT Ensemble ci conduce in un affascinante viaggio narrativo e sonoro rivolto ai giovanissimi.
Pierino e il Lupo fu scritta (testo e musica) nel 1936, dopo il ritorno di Prokofiev nell'allora Unione Sovietica. E' una storia per l'infanzia e per l'esecuzione occorrono la voce di un narratore e un'Orchestra. La magia di questa narrazione sonora ha il fine didattico di far conoscere ai bambini il suono degli strumenti, in quanto Prokofiev assegna ad ognuno di loro il ruolo di uno dei personaggi.
Pierino è un bambino coraggioso e molto vivace che conosce 3 animali: un uccellino, un'anatra ed un gatto. Un giorno decide di cacciare un lupo malvagio ed affamato che si aggira nei boschi, ma il suo severo nonno gli impedisce di svolgere tale impresa perché la ritiene troppo pericolosa. Poiché Pierino non gli dà ascolto, il nonno lo trascina nel giardino e chiude il cancello per impedirgli di uscire. Da lì Pierino vede il gatto che cerca di cacciare il povero, vivace uccellino che si rifugia sui rami mentre l'anatra si fa una nuotatina. L'anatra, presa dal panico, corre sulla riva del lago ma viene mangiata dal lupo. Pierino assiste alla scena mentre l'uccellino svolazza davanti al muso del lupo per cercare di distrarlo. Successivamente l'uccellino va ad avvertire dei cacciatori, dicendo loro che Pierino sta rischiando di essere mangiato dal lupo. Ma il bambino nel frattempo prende una robusta corda che lega alla coda del lupo, ed annoda l'altro capo ad un ramo dell'albero. In quel momento arrivano i cacciatori e a suon di spari. Pierino però fa notare che il lupo è ormai sconfitto e tutti insieme rientrano in paese in un corteo trionfale. Anche l'anatra partecipa alla festa perché il lupo l'aveva ingoiata senza masticarla.





Seguici sui Social Networks



 



CAUDIUM Festival Music
Share Button